Ex caserma di Intimiano  Scatta la battaglia legale
L’ex caserma era stata affidata alla coop dalla precedente amministrazione (Foto by archivio)

Ex caserma di Intimiano

Scatta la battaglia legale

La coop “Il Gabbiano” contesta l’ipotesi dell’arrivo dei pompieri

L’avvocato al sindaco: «Questi spazi sono già stati affidati»

A dire “no” ai vigili del fuoco nella ex caserma di via del Carroccio è Luigi Colzani, presidente de “Il Gabbiano”.

Convinto che non possa esistere convivenza fra il centro diurno, finanziato dalla Fondazione Cariplo - previsto dopo il bando promulgato dalla precedente amministrazione comunale di Capiago Intimiano, vinto proprio dalla cooperativa sociale che si occupa di disabilità - e i pompieri di Cantù, per i quali si sta cercando una sede.

Da parte sua, il sindaco Sandro Vergani, dispiaciuto del fatto che Il Gabbiano abbia fatto spedire una lettera dal proprio legale, ricorda come sia prematuro affermare che le due realtà non possano coesistere.

Risponde anche d’istinto, Colzani, per sottolineare il punto di vista della cooperativa che, come i pompieri, ha sede a Cantù. «Non ci siamo completamente - dice - direi che non possono essere complementari le due ipotesi: il centro diurno e la caserma dei vigili del fuoco sono uno alternativi all’altro. Non penso che possa esserci lo spazio per due realtà così strutturate. Spero che il sindaco non pensi che sia possibile».


© RIPRODUZIONE RISERVATA