Fino, il sindaco minacciato dalla ’ndrangheta: «Non me ne vado»
Giuseppe Napoli sindaco di Fino Mornasco

Fino, il sindaco minacciato dalla ’ndrangheta: «Non me ne vado»

Fino Mornasco

«Mi hanno minacciato. Hanno appeso la mia foto e una bomba a mano su una croce. Abbiamo subìto spari, incendi, tagli di gomme. E non avrei dovuto avere paura?». Il sindaco di Fino Mornasco, Giuseppe Napoli, è circondato dagli uomini della sua giunta. Sul tavolo, all’ingresso del Comune, una copia della Provincia con l’articolo - sottolineato con tanto di note a margine - sulla testimonianza del primo cittadino davanti i carabinieri del Ros. Quando ammise: «ero terrorizzato» a causa degli uomini della ’ndrangheta.

L’intervista al sindaco su La Provincia di venerdì'


© RIPRODUZIONE RISERVATA