Martedì 02 Settembre 2014

«Forza, Isaac:

vinci la tua partita»

1 Un’azione travolgente di Isaac Akuetteh con la maglia del Milan: da un mese, il quindicenne di Lomazzo milita fra i ragazzi del ’99 del Varese dove è stato presto definito “il gigante buono”2 Il treno che ha investito il ragazzo domenica pomeriggio nei pressi della stazione di Caslino al Piano, la frazione di Cadorago: Isaac stava ascoltando musica in cuffia mentre era in bici e forse non ha sentito l’arrivo del locomotore3 Il ragazzo, soccorso, è stato trasportato all’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia: è ancora ricoverato in prognosi riservata
(Foto by Foto Castelli)

Dopo i primi allenamenti, lo hanno chiamato “il gigante buono” perché, malgrado il fisico imponente - un metro e 87 centimetri d’altezza per circa 80 chili - e una classe calcistica cristallina che luccica in campo, anche fra i ragazzi del ’99 del Varese, fra i quali è approdato da un mese “pescato” dal Milan, si è fatto subito voler bene da tutti.

Ma adesso Isaac Akuetteh, il quindicenne travolto da un treno domenica scorsa nei pressi della stazione di Caslino al Piano a Cadorago, sta giocando la sua partita più importante: quella della vita.

Questo gigante d’ebano tutto potenza e qualità versa in condizioni stazionarie nel letto della Rianimazione dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia: la sua prognosi resta rigidamente riservata.

LEGGETE gli ampi servizi

su LA PROVINCIA di MARTEDÌ 2 settembre 2014

© riproduzione riservata