Frana, lavori a tempo di record  Riaperta la strada per Valbrona
I sassi che si erano staccati nel pomeriggio di domenica (Menegazzo)

Frana, lavori a tempo di record

Riaperta la strada per Valbrona

Alcuni sassi si erano staccati nel pomeriggio di domenica a causa delle forti piogge: via libera alle 17

È stata riaperta alle 17 di ieri la strada provinciale 46 da Onno a Valbrona, chiusa domenica pomeriggio dopo una improvvisa scarica di sassi. Una tragedia sfiorata, tanto che Giuseppe Anghileri, assessore a Valmadrera, in transito in quel momento aveva rischiato di restare colpito da uno dei massi caduti.

Smottamento avvenuto dopo una giornata di forti piogge: ieri per l’intera giornata sono proseguite le operazioni di pulizia della parete a monte con il disgaggio del materiale a rischio.

«L’Amministrazione provinciale ha fatto un intervento in urgenza per ripulire la parete grazie ai rocciatori che sono saliti e hanno fatto rotolare a valle il materiale a rischio distacco - spiega il consigliere provinciale di Lecco Mattia Micheli - Il distacco è avvenuto nella parte sopra le reti paramassi».

Sul posto domenica era intervenuto il vice sindaco Paolo Negri con quattro degli agenti di polizia locale esterni in servizio nel fine settimana, per gestire la situazione e chiudere al transito. «Abbiamo chiuso immediatamente la strada, e in attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco avvertiti dai passanti, abbiamo preso contatti con il personale tecnico dell’Amministrazione provinciale, che ha attivato l’arrivo in posto del cantoniere di turno per il posizionamento della segnaletica oltre alla ditta incaricata per il disgaggio per un primo sopralluogo - spiega - Con la stazione dei carabinieri di Valmadrera e di Asso, è stata fatta l’ordinanza di chiusura e posizionata la segnaletica».


© RIPRODUZIONE RISERVATA