Furti e ladri avvistati nei cortili  Carimate chiede più controlli
Alcune abitazioni in frazione Valle (Foto by Bartesaghi)

Furti e ladri avvistati nei cortili

Carimate chiede più controlli

Si moltiplicano gli episodi nella frazione Valle: via le biciclette e anche le gomme delle auto. L’opposizione: «Si assuma un nuovo vigile visto che ne abbiamo in servizio solo due»

L’ultimo episodio solo l’altra notte, ancora una volta biciclette rubate. Ma ormai lo stillicidio in Valle è continuo, ogni volta che cala il buio: ladri che cercano di entrare nelle abitazioni, ladri fatti scappare dall’allarme o dai residenti, ladri che si intrufolano in box e giardini rubando quel che trovano.

Tanto che i residenti sono davvero esasperati e vorrebbero maggiori controlli. Non facile garantirli, visto che il territorio comunale è grande e le risorse economiche poche. Parlare di un bollettino di guerra è forse eccessivo ma nemmeno troppo.

Da qualche mese a questa parte non passa settimana – per non dire giorno – senza che qualcuno degli abitanti della zona tra via La Valle, via dei Giovi, via per Lentate lamenti di aver ricevuto viste sgradite. O di averle evitate per un soffio.

C’è chi s’era visto portar via le quattro gomme dell’auto, trovando la vettura la mattina su quattro mucchi di mattoni. E l’elenco potrebbe proseguire, aggiungendo anche i furti andati a segno ovviamente.

«Abbiamo intenzione di presentare una mozione o un’interrogazione – annuncia Gaetano Mustica, consigliere di Avanti Insieme e residente in Valle -. La sicurezza, per questa maggioranza, era al primo punto del programma elettorale, invece mi sembra che non si sia fatto nulla. Ora si è aperto il bando per procedere con un’assunzione all’ufficio tecnico, con l’edilizia ferma, quando sarebbe stato molto più sensato assumere un altro agente di polizia locale, visto che ne abbiamo solo due».

Tema delicato, ammette il sindaco Roberto Allevi: «Senza dubbio ci confronteremo già lunedì col comandante della polizia locale per valutare la situazione e il da farsi. Abbiamo provato a proporre un pattuglia serale, a Montesolaro, in via sperimentale, ma si può trattare solo di uscite episodiche perché abbiamo vincoli davvero stringenti per le spese e per gli straordinari degli agenti».

Anche l’idea di una vigilanza privata, quindi, va valutata con grande attenzione. «Per ora – prosegue – in Valle ci stiamo impegnando per risolvere il problema della presenza delle prostitute e dei falò che accendono durante la notte».


© RIPRODUZIONE RISERVATA