Furti nelle frazioni: più pattuglie dei vigili
1 Una delle derubate di Cantù Asnago indica la finestra forzata dai ladri2 L’assessore alla Sicurezza Paolo Cattaneo3 Una pattuglia della polizia locale di Cantù

Furti nelle frazioni: più pattuglie dei vigili

Dopo gli assalti dei ladri a Cantù Asnago l’assessore annuncia i controlli fino a Natale. Ma la Lega vorrebbe i vigilantes privati

Pattugliamenti aggiuntivi in vista delle festività natalizie, cofinanziati dalla Regione. Ma la Lega torna a proporre la soluzione adottata in altri Comuni, ricorrere ai pattugliamenti, notturni soprattutto, di istituti privati di vigilanza.

Come ciclicamente accade – e in prossimità delle feste il fenomeno si accentua – la città torna sotto l’attacco dei ladri, ultimo obiettivo Cantù Asnago, dove l’altra notte tra via Conciliazione e via Primo Maggio sono state visitate sei abitazioni, con bottino tutto sommato limitato ma danni alle case. E soprattutto con grande paura da parte dei residenti, che qui come altrove in città lamentano di non sentirsi più sicuri nemmeno tra le mura domestiche.

«Già oggi gli agenti controllano il centro e le frazioni ogni giorno sino alle 19 – dice l’assessore alla Sicurezza Paolo Cattaneo - Inoltre abbiamo partecipato a un bando regionale per ottenere risorse da riservare a progetti di sicurezza urbana specifici per il periodo delle festività e ci siamo visti assegnare 5mila euro, che integreremo con risorse comunali per garantire servizi aggiuntivi». Pattugliamenti extra già stabiliti da qui a Natale, una decina circa tra pomeriggio e serata, con particolare attenzione proprio alle zone più periferiche, le frazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA