Martedì 27 Maggio 2014

Gera, il Comune all’Anas

«Il passaggio a livello non si tocca»

Divampa la polemica sulla viabilità tra Anas e Comune di Gera Lario

Rischia di scoppiare una polemica fra l’Anas e il Comune di Gera Lario.

La situazione venutasi a creare in seguito ai lavori della nuova statale 38 all’altezza dell’incrocio per la frazione nel punto attiguo al passaggio a livello, infatti, sta suscitando fermento nella piccola frazione e le spiegazioni dell’Anas in risposta ai cittadini fanno arrabbiare il sindaco del paese, Vincenzo Del Re.

«Nostra la precedenza»

«Contrariamente alla logica del maggior traffico e a differenza della situazione originaria, ora la precedenza è diventata nostra, con inevitabili rischi per la sicurezza - sostiene Eugenio Nonini, portavoce dei residenti di Sant’Agata - Inutile sottolineare che siamo un po’ tutti preoccupati. E la segnaletica quando arriverà? Forse manca, perché uno stop all’interno di un passaggio a livello sarebbe il primo e unico caso al mondo».

Il primo lotto del progetto della variante di Morbegno (statale 38), segnaletica inclusa, è stato appaltato dall’impresa Ics Grandi Lavori: «I lavori - assicura l’Anas - sono stati eseguiti in conformità al progetto approvato in conferenza dei servizi, che prevede la soppressione dell’esistente passaggio a livello della linea ferroviaria Colico-Sondrio. Trattandosi di viabilità comunale, compete al Comune di Gera Lario, già sollecitato in tal senso, emettere l’ordinanza di chiusura del passaggio a livello».

Dice il sindaco: «Il passaggio a livello all’entrata di Sant’Agata non si tocca e, da parte mia, non firmerò mai un’ordinanza di soppressione».

© riproduzione riservata