Giovedì 23 Gennaio 2014

Giostre, ritorno in Corso Europa

Cantù, salvo il parcheggio gratuito

Il parcheggio del piazzale del Cai
(Foto by Bartesaghi)

Atleti e spettatori, per un mese almeno, recandosi ai campi da tennis del centro sportivo dovranno cercare di assicurarsi un buon posto. Non tanto a bordo campo, ma nel parcheggio affacciato su corso Europa, che fino al 26 febbraio ospiterà giostre e giostrai.

Il che, di contro, fa tirare un sospiro di sollievo ai tanti che lavorano in centro e che, in fuga dalle strisce blu istituite sulle tre balze di via Murazzo, hanno trovato rifugio in piazzale Cai, dove il posteggio è ancora gratuito.

E se il luna park fosse approdato qua – come in passato – le proteste sarebbero state ben più numerose. Una scelta comunque obbligata, sottolinea il comandante della polizia locale Marco Baffa, perché «l’area di corso Europa è stata individuata fin dalla passata amministrazione come quella deputata ad ospitare spettacoli viaggianti».

A segnalare il malessere per questa scelta Alessandro Brianza, nella duplice veste di consigliere comunale della Lega e del circolo del tennis: «Quello che fa arrabbiare maggiormente – dice – è il fatto che nessuno sia stato avvisato, ma ancora una volta ci si sia trovati di fronte a un’imposizione, altro che partecipazione». Tanto che «il circolo si riserverà certo di decidere se intraprendere delle azioni nei confronti dell’amministrazione».

Tutti i dettagli sul numero in edicola.

© riproduzione riservata