Venerdì 13 Dicembre 2013

Giovane ucciso in Inghilterra

Dopo due mesi, addio a Nibionno

NIBIONNO Joele Leotta, ucciso a Londra lo scorso ottobre
(Foto by i)

Nibionno

Joele Leotta tornerà in Italia venerdì 13 dicembre. A due mesi dalla morte, viene rimpatriata la salma del giovane brianzolo ucciso in Inghilterra. I funerali si terranno alle 15 di domenica a Nibionno, nella frazione di Tabiago.

Il giovane fu ucciso il 20 ottobre scorso, nel Kent dove si trovava da una settimana per imparare la lingua, facendo il cameriere: fu massacrato di botte da un branco che lo assalì nella propria camera - sopra il ristorante dove lavorava, a Maidstone - per ragioni ancora non del tutto chiare. Prima di scegliere il mondo del lavoro e di decidere di partire, il ragazzo aveva studiato all’istituto Gandhi di Besana Brianza.

La famiglia ha deciso che l’omaggio dei tantissimi che hanno amato Joele possa essere il più possibile libero e pubblico: nessuna celebbrazione privata, dunque, bensì la camera ardente nel palazzo municipale. L’amministrazione ha proclamato il lutto cittadino.

La giustizia tornerà invece a esprimersi il 27 gennaio 2014, con l’udienza dei quattro immigrati lituani tuttora accusati dell’omicidio (e delle lesioni inferte all’amico di Joele, il rogenese Alex Galbiati).

© riproduzione riservata