Gli studenti pensano al verde  Piantano nuovi alberi a Cantù
Il gruppo di studenti impegnati nelle piantumazioni (Foto by Bartesaghi)

Gli studenti pensano al verde

Piantano nuovi alberi a Cantù

Iniziativa degli istituti superiori locali nella zona industriale di via Milano e all’ingresso del Toto Caimi.

Sono aceri, castani, ontani,querce, biancospini, frassini, , prugni, ciliegi. Con i nuovi alberi, pronti a crescere pressoché in mezzo al nulla tra la zona industriale di via Milano e l’ingresso pedonale del centro sportivo “Toto Caimi” di via San Giuseppe, piantati su un terreno messo a disposizione del Comune, su una striscia verde che resiste agli asfalti di strade e parcheggi di periferia, si è arrivati a 85.

Erano una cinquantina, i sottili fusti procurati dai ragazzi del liceo Fermi di Cantù lo scorso anno. Tra le piante morte durante l’inverno e quelle nuove, sostituite e messe ex novo - appunto: di sana pianta - sabato pomeriggio, il conteggio complessivo sale di oltre trenta elementi.

C’erano una quarantina di studenti. «Abbiamo partecipato al progetto “Un bosco per la città” di Un Punto Macrobiotico, associazione di Tolentino, Macerata, Marche. Sono gratis: si possono avere per progetti pubblici al vivaio regionale di Curno, in provincia di Bergamo», spiega Riccardo Fumagalli, 19 anni, terza alfa, sezione di liceo classico. Il progetto è stato accolto con favore dalla professoressa di scienze Annalisa Lazzari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA