“Grande Cantù” per risparmiare  Bizzozero vuole unire i Comuni

“Grande Cantù” per risparmiare

Bizzozero vuole unire i Comuni

Durante l’intervento alla festa della polizia locale il sindaco della città del legno parte dall’esempio della cooperazione tra gli agenti e propone l’idea di unire in futuro i paesi confinanti in un’unica amministrazione

Il sindaco di Cantù ha colto l’occasione di San Sebastiano, la festa della polizia locale, per lanciare una proposta che proprio a partire dalla cooperazione tra gli agenti di paesi diversi potrebbe prendere piede: creare una “Grande Cantù” unendo le amministrazioni confinanti.

Con un duplice obiettivo: risparmiare risorse e rendere più efficiente la gestione del territorio, risolvendo anche problemi di logistica e burocrazia. Claudio Bizzozero è partito dall’esempio del coordinamento in atto tra le polizie locali del Canturino e ha annunciato che anche sui servizi sociali l’idea è di creare un’unica realtà con i Comuni vicini.

Altri dettagli sul numero in edicola mercoledì 21 gennaio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA