«I ladri in casa: ho finto di dormire»
1 Il particolare della finestra forzata dai malviventi notturni2 Le case di via XXV Aprile a Casnate con Bernate visitate dai ladri3 Ancora infissi danneggiati dai ladri (Foto by Fotoservizio Carlo Pozzoni)

«I ladri in casa: ho finto di dormire»

Nuova ondata di furti nelle abitazioni a Casnate con Bernate: stavolta presa di mira via XXV Aprile. Il racconto di una donna: «Hanno messo tutto a soqquadro, che paura». Una truffa a Fino Mornasco

Furti nelle abitazioni a Casnate con Bernate: nuovo raid notturno. L’emergenza continua.

«Ho fatto finta di dormire mentre i ladri rubavano in casa».

La paura ha atterrito Cristina Galimberti, venerdì notte, intorno alle cinque del mattino, quando una banda ha visitato il suo appartamento.

Al civico 4 di via XXV Aprile, nel giro di pochi giorni, quasi tutte le famiglie sono state derubate.

«Per paura ho preferito rimanere a letto - racconta la donna di Casnate con Bernate - in silenzio. Hanno rubato soldi, gli ori, hanno rovistato dappertutto. Sul tavolo ho ritrovato documenti e carte di credito, penso cercassero valori e soldi, cose spendibili immediatamente. In giardino invece hanno abbandonato il mio computer portatile. Vivere con questa angoscia non è piacevole, abito da sola, mi sto attrezzando con un sistema antifurto, anche perché in pochi giorni sono passati da tanti miei vicini».

Con il sangue raggelato, restare sotto le coperte durante un furto deve essere un’esperienza terribile, poco dopo sarebbe suonata la sveglia per andare al lavoro.

I ladri si sono intrufolati nell’appartamento oltre il centro sportivo comunale con un metodo ormai più che sperimentato. Hanno tolto il listello di legno di una finestra, all’altezza della maniglia interna, poi con un piccolo trapano a mano hanno forato i serramenti, per forzare l’ingresso con un ferro.

LEGGETE l’ampio servizio

su LA PROVINCIA di DOMENICA 19 aprile 2015


© RIPRODUZIONE RISERVATA