Mercoledì 28 Maggio 2014

Il Bisbino scommette sulla terra
Dopo il carlun, ecco la patata

La Quarantina, precoce, di buona resa e di gusto ineguagliabile, è una patata da salvare.

Purtroppo ne sopravvivono solo sopite memorie, ma per fortuna ci sono persone impegnate a recuperarne il seme, riprodurre la varietà e rilanciare gradualmente la produzione.

L’associazione Agricoltori del Bisbino continua a fare progressi e nei progetti del 2014 in prima linea ci sono proprio le ricerche e le selezioni sulla patata Quarantina, che alla fine si traduce nella mitica Biancona comasca

A partire da quest’anno sarà selezionare la “Patata del Bisbino”, attraverso procedure di coltivazione che dureranno all’incirca tre anni.

© riproduzione riservata