Il Fermi come Strasburgo

Gli studenti fanno l’Europa

Un successo per sei liceali che hanno simulato l’Assemblea generale. Si sono impegnati su temi scottanti come la crisi ucraina

Il Fermi come Strasburgo Gli studenti fanno l’Europa
I sei studenti del “Fermi” che hanno partecipato al concorso del’Unione Europea

In 21 anni di attività il progetto PEG, Parlameno europeo giovani o EYP European Youth Parliament, è gia giunto alla 34esima selezione nazionale in Italia. Ed e proprio a questa selezione nazionale che un gruppo di sei studenti del liceo “Enrico Fermi” di Cantù è riuscito a partecipare. Delle 105 delegazioni partecipanti alla preselezione solo 40 di esse sono state ammesse alla selezione nazionale.

La squadra del Fermi, era composta da Andrea Arnaboldi, Lorenzo Feudatari, Maddalena Viganò, Edoardo Bertin, Gianmarco Viganò e Mario Fionda: tutti studenti della 4a B, che è riuscita a qualificarsi. Per il “Fermi” è la prima partecipazione e il primo successo.

«La selezione nazionale si è svolta a Riva del Garda e ha accolto 12 delegazioni provenienti da tutta Italia – ricorda uno dei partecipanti, Gianmarco Viganò - La selezione nazionale prevedeva una fase di dibattito e la successiva produzione di una risoluzione a problematiche realmente scottanti per l’Europa come la crisi ucraina o le situazioni regionali: gli argomenti erano sei cosi come i delegati. La fase finale della selezione prevedeva l’Assemblea Generale, una giornata intera di dibattito inter-commissioni sulle proposte di risoluzione prodotte».

Ancora un canturino, Mario Fionda, è stato inoltre tanto meritevole da superare la selezione nazionale vincendo la possibilità di partecipare a un forum internazionale. «L’incontro si terrà nel mese di luglio a Salonicco in Grecia – ricorda lo stesso Fionda – Mi auguro di poter far parte della delegazione che sarà poi inviata a seguire alcune sessioni del Parlamento Europeo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA