Il folclore lombardo

sfila per le vie di Canzo

Appuntamento domenica per la seconda edizione del festival

Il folclore lombardo sfila per le vie di Canzo
I Bej saranno a Canzo

Il folclore lombardo arriva a Canzo per una giornata di certo colorata e divertente, fatta di balli, costumi e musica. Domenica prossimo 22 giugno il paese ospiterà la seconda edizione della Festa del folclore lombardo con la presenza di venti gruppi per un totale di circa seicento persone.

Si va da I Gioppini di Bergamo ai Picett del Grenta di Valgreghentino (Lc), ai Sem chi insci di Laveno Mombello (Va) sino ad arrivare ai nostri Surmanei, Bej, Contadini della Brianza e Brianzoli.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione NonSoloTurismo con il patrocinio del Comune di Canzo, della Regione Lombardia, della Provincia di Como, della Comunità montana del Triangolo Lariano e della Federazione Italiana Tradizioni Popolari “Comitato Regione Lombardia”.

La giornata ha un programma molto intenso ed è parte anche del Raduno Lombardo di tutti i Gruppi Folcloristici appartenenti alla Federazione della Regione Lombardia.

I gruppi partiranno da tre punti diversi del paese – Parisone, Villa Meda e piazza del mercato - alle 9,30 per la sfilata che si concluderà presso il piazzale della chiesa con la messa delle 10,30, successivamente la carovana si sposterà sempre in sfilata per le vie del paese fino ad arrivare a Parco Barni dove a partire dalle 14 inizieranno le esibizioni. Le esibizioni si terranno in due location diverse: Parco Barni appunto e nel cortile interno di Villa Meda.

Ogni gruppo si potrà esibire per circa dieci minuti, finita l’esibizione si sposterà in nell’altra location cosi tutti si potranno esibire in luoghi diversi.

Durante la giornata verrà allestito servizio ristoro aperto a tutti presso il Parco Barni. Inutile dire che le esibizioni saranno espressione della cultura e delle tradizioni di diversi centri della regione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA