Giovedì 01 Maggio 2014

Il pizzo è virtuale

Con un’applicazione

L’applicazione dedicata al merletto.

Il merletto in tutto il mondo, sul telefonino o sul tablet. Con disegni veri da scaricare e stampare per realizzare pizzi in stile vecchia scuola, sul tombolo. Oppure da completare virtualmente: una specie di gioco didattico di intrecci sullo schermo, che potrebbe invogliare a passare ai fuselli veri.

L’idea di una app dedicata al pizzo arriva proprio dal territorio. Luigi Viazzo, 46 anni, di Como, ha creato il progetto per Italia Multimedia di Milano. In pochi giorni, senza promozione, l’applicazione è stata scaricata da decine di appassionati.

In italiano e in inglese

«È in italiano e in inglese - dice Viazzo - In questi giorni verrà lanciata anche negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Australia e in Nuova Zelanda. Perché ci sono merlettaie di ogni genere e di ogni età sparse per il mondo potenzialmente interessato».

Tutti i dettagli sul giornale in edicola.

© riproduzione riservata