Mercoledì 27 Agosto 2014

Il sindaco ci ripensa

A Mariano stop indennità

La giunta marianese: da sinistra Fermo Borgonovo, Elena Tagliabue, Giovanni Marchisio, Francesca Mercuri, Stefano Marelli e Simone Conti

Dopo tanto clamore, ecco il passo indietro. La giunta di Mariano Comense rinuncia all’aumento di compenso. Dietro questa scelta, che sicuramente rincuorerà i cittadini, però una brutta sorpresa.

Secondo il sindaco Giovanni Marchisio il Comune di Mariano naviga in acque pessime. «Ribadisco che non si trattava di un aumento di stipendio, me semplicemente di un adeguamento in linea con le normative».

Tant’è, ma l’aumento 20mila euro complessivi lordi che l’amministrazione del centro brianzolo aveva disposto a favore del sindaco e del suo esecutivo non ci sarà.

«Abbiamo chiaro il disagio che questa decisione aveva suscitato, ma non è questo il motivo principale che ci spinge a rimettere i 20mila euro nelle casse comunali» continua il sindaco.

«Ora siamo in grado di fare un’analisi di bilancio completa e devo dire che non tutto è in ordine come ci è stato presentato. Abbiamo avuto una brutta eredità dalla passata amministrazione. Il bilancio chiude in pareggio, ma ci sono delle entrate che difficilmente il Comune riuscirà ad incassare».

«Il Comune ha già stilato una spending review su tutti gli aspetti. Abbiamo però salvato i servizi sociali e l’istruzione, mentre tutte altre voci di bilancio subiranno una revisione importante». Si getta l’ombra di un aumento delle tasse. «Questo punto deve passare al vaglio del consiglio comunale che si terrà il prossimo 5 settembre».

Leggi tutti i dettagli sul numero in edicola martedì 27 agosto.

© riproduzione riservata