Domenica 01 Dicembre 2013

Il sindaco di Cantù contro i partiti

«Chi li vota è uno stupido»

Il sindaco Claudio Bizzozero con il microfono alla manifestazione antitasse
(Foto by foto bartesaghi)

Silvio Berlusconi disse che chi voti a sinistra è, per usare una perifrasi, senza cervello. Il sindaco Claudio Bizzozero allarga parecchio la questione, e secondo lui solo stupidi e disonesti possono ancora votare Pd, Pdl e Lega, «partiti che hanno distrutto l’Italia».

Uno sfogo per rispondere alle critiche ricevute in queste settimane dalle opposizioni e al malcontento tra i cittadini per l’aumento delle tasse e di contro i pochi interventi che il Comune può attuare. Confida, il primo cittadino, «nella comprensione dei nostri concittadini intelligenti ed onesti e non certo degli stupidi che ancora credono nei partiti, nonostante tutto quello che i partiti ci hanno fatto, né dei disonesti che coi partiti mangiano e ingrassano».

I rappresentanti dei partiti in questione, se da un parte si indignano, dall’altra definiscono un disco rotto le invettive di Bizzozero. «Questo sindaco è da Tso – ovvero “trattamento sanitario obbligato” ironizza il deputato leghista Nicola Molteni -. Io mai mi permetterei di definire stupido chi ha votato Lavori in corso».

I servizi su La Provincia in edicola domenica 1 dicembre

© riproduzione riservata