Immobiliarista sequestrato a Saronno  La moglie e i carabinieri lo liberano
Saronno, carabinieri fuori dalla stazione ( archivio)

Immobiliarista sequestrato a Saronno

La moglie e i carabinieri lo liberano

Tre arresti e due denunce. Denunciato per truffa anche il professionista

Tre persone sono state arrestate e due denunciatecon l’accusa di aver sequestrato un agente immobiliare di 35 anni a Saronno (Varese), ieri mattina.

A dare l’allarme e permetterne la liberazione è stata la moglie. D’intesa con i carabinieri di Paderno Dugnano (Milano) dove risiede l’agente, la donna avrebbe risposto alle telefonate dei sequestratori del marito i quali le avrebbero chiesto denaro per la sua liberazione.

Seguita dai carabinieri prima alla stazione ferroviaria di Ceriano Laghetto (Monza) e poi a quella di Saronno, la donna ha finto di eseguire alla lettera le istruzioni dei malviventi. Il blitz è scattato all’esterno della stazione ferroviaria di Saronno, dove i carabinieri hanno bloccato due persone che avrebbero dovuto portare la moglie dell’agente immobiliare, previo pagamento, dal marito. Il 35enne è stato poi trovato e liberato in un furgone parcheggiato a Saronno nelle vicinanze.

Il riscatto richiesto per la sua liberazione ammontava a 450 euro, ovvero la caparra versata dai rapitori al professionista per l’acquisto di un appartamento che, invece, risulterebbe già occupato da altre persone.

Da qui la denuncia per truffa nei confronti dei suoi rapitori a carico dello stesso immobiliarista.


© RIPRODUZIONE RISERVATA