In mostra a Fenegrò

la macchina Enigma

In biblioteca gli apparecchi originali usati

per inviare i messaggi in codice nella Grande guerra

In mostra a Fenegrò la macchina Enigma
Andrea Manarin con i suoi gioielli della Seconda Guerra mondiale

C’e una macchina Enigma tedesca della seconda guerra mondiale esposta nel salone al primo piano della biblioteca di Fenegrò, in via Roma 22. Ed è una delle quattro completamente originali tutt’ora funzionanti che, secondo le fonti ufficiali, ancora esistono al mondo.

Si tratta di un apparecchio del 1938. È simile a una macchina da scrivere, ma trasmetteva e riceveva messaggi cifrati, per questo veniva usata dai nazisti per comunicare durante la guerra.

Grazie a un sistema di bobine intercambiabili e a un codice aggiornato settimanalmente per decifrare i testi, rappresentava un formidabile strumento di spionaggio e controspionaggio a disposizione dei militari.

La mostra, a ingresso libero, è aperta fino a sabato prossimo, 30 maggio, dalle 9 alle 14 e dalle 20 alle 23,30 durante la settimana, dalle 9 alle 12 e dalle 15,50 alle 21 sabato e domenica.

Sul giornale in edicola l’articolo completo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}