La banda del sonno  colpisce i negozianti
1Il “Carpe Diem”, il negozio di via Ginevrina da Fossano visitato dai due misteriosi personaggi che addormentano le loro vittime per poi derubarle2 GiulianoDe Luca, titolare del “Carpe Diem”

La banda del sonno

colpisce i negozianti

Doppio blitz in via Montello e in via Fossano

Addormentano le loro vittime e le derubano

Crollano addormentati sul bancone del proprio negozio. E si risvegliano senza soldi nel registratore di cassa e nel portafoglio

Oppure, riescono a reagire a quello strano odore da sala operatoria, identificato come etere: aprono le finestre e scampano così alla tentata rapina di cui poi si portano dietro, a ricordo, un fastidioso cerchio alla testa.

I banditi portatori di sonno agiscono in coppia. In questi giorni, sono entrati almeno in due negozi di Cantù, da cui è partita in entrambi i casi la segnalazione ai Carabinieri.

Due attività dove si vendono articoli di pesca sportiva, a poche centinaia di metri l’una dall’altra: in via Montello e in via Ginevrina da Fossano. In un caso, hanno addormentato una ragazza. La quale, dopo essersi svegliata, si è ritrovata senza soldi.

Tutti i particolari sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA