Venerdì 05 Settembre 2008

La beffa, tasse sempre più alte
E Roma taglia i contributi

Aumenta il gettito fiscale, diminuiscono i contributi dello Stato ai Comuni e all’amministrazione provinciale: di fronte a 6.000 euro di Irpef versata, in media, nel 2007 da ciascun contribuente residente in città, da Roma ne tornano 110 a testa per Palazzo Cernezzi e 0.80 per Villa Saporiti. E dal confronto con gli anni precedenti, nel 2008 risulta ancora più accentuata la dispersione di risorse nel tragitto Como Roma e ritorno. Nel 2005, la media Irpef fu di 5.635 euro, calcolata sull’anno d’imposta 2004. Al Comune tornarono 190 euro pro-capite e all’amministrazione provinciale 1.66 euro. Nel 2006, sull’anno d’imposta precedente, ogni contribuente comasco ha versato, in media, 5.855 euro di Irpef. Al Comune furono assegnati 183.02 euro pro capite e all’amministrazione provinciale 2.95 euro. Anche una recente indagine del Sole 24 ore su dati ministeriali e Istat, dimostra che è aumentato il reddito nella nostra provincia, con conseguente allargamento della base imponibile e del gettito.
Un fiume che va, una goccia che torna all’ente locale e la consistenza è stata pubblicata dai Servizi sulla Finanza locale del Viminale, con la precisazione che per il 2008 il contributo ordinario non è ancora stato definito per il Comune, in quanto sono ancora in corso i conti dopo l’abolizione dell’Ici sulla prima casa.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata