Venerdì 11 Ottobre 2013

La Brianza in tv: «Basta tasse»

Imprenditori comaschi su La7

Guerrieri spiega in diretta la ”rivoluzione” che partirà da Carugo

Una ribalta nazionale per la protesta del 16 ottobre partita dal cuore della Brianza contro le tasse che stritolano le imprese. Gianluigi Paragone, conduttore di “La Gabbia”, andata in onda mercoledì su “La 7”, ha aperto la puntata dando la parola a Giovanni Guerrieri, l’imprenditore marianese che, con il marmista carughese Giuseppe Caggiano, sta cercando di portare avanti una rivoluzione pacifica mai vista da queste parti.

E giusto per essere chiari, i due sono arrivati agli studi televisivi di Milano indossando una maglietta bianca listata a lutto con la scritta “Adesso Basta”. «Basta perché e basta a cosa?», ha chiesto Paragone a Guerrieri nella puntata intitolata “Alfetta truccata” in cui si è discusso di impresa e di lavoro passando dalla politica.

«Basta chiacchiere – è stata la risposta di Guerrieri -: i politici devono andare a casa perché ci stanno prendendo soltanto in giro. Al presidente del consiglio Enrico Letta chiediamo di indicare date certe su quando finalmente si abbasserà la pressione fiscale sulle aziende».

Al suo fianco Giuseppe Caggiano: insieme hanno mostrato lo striscione con la scritta “Carugo, 16 ottobre: rivoluzione pacifica dei lavoratori italiani”.

In questi giorni Caggiano sta ricevendo telefonante da diversi imprenditori della zona, «tra cui Maurizio Riva e anche Marco Mazzone, vicepresidente e membro del direttivo nazionale della Compagnia delle Opere vuole vedermi». Per lui, il punto è uno solo: «Il 16 ottobre partirò dal mio capannone di Cascina Sant’Isidoro: marcerò verso la piazza di Carugo dove vorrei vedere tanti cittadini, lavoratori e imprenditori al mio fianco per dire tutti insieme “Adesso basta”»

Leggi gli articoli dedicati alla protesta “Adesso basta” su La Provincia di venerdì 11 ottobre

© riproduzione riservata