Venerdì 17 Gennaio 2014

«La Novedratese rischia il caos»

Tutta colpa di Expo 2015

AROSIO - TRAFFICO SULLA NOVEDRATESE
(Foto by Stefano Bartesaghi)

Colonne chilometriche. Strade intasate con le auto costrette a procedere a passo d’uomo. E un paese in particolare, Arosio, che subirà più di altri il collasso del traffico.

Il futuro, per ammissione della stessa Provincia di Como, è già scritto. A giorni apriranno le quattro corsie realizzate a Novedrate. Non serviranno a evitare lo scenario previsto per il 2015, quando con l’Expo di Milano la strada provinciale diventerà strategica. La causa: il collegamento tra Busto Arsizio, uscita dell’autostrada A9, e Cermenate, Statale dei Giovi. Che riverserà migliaia di auto in più in Brianza.

Un’analisi accurata

L’analisi, accurata, è dell’ingegner Bruno Tarantola, dirigente dell’amministrazione provinciale e responsabile dei lavori che hanno portato una doppia carreggiata, percorribile integralmente nei prossimi giorni, a Novedrate. Non sarà una soluzione al problema del traffico, che, secondo la previsione della Provincia di Como, in occasione dell’Expo subirà uno schiaffo ulteriore.

«Sono preoccupato - ammette Tarantola - serve una soluzione entro il 2015. Tra le sette e le otto del mattino abbiamo punte, già oggi, che superano i 2mila veicoli all’ora. Un piccolo incremento rischia di costringere gli automobilisti a percorrere, a passo d’uomo, undici chilometri».

© riproduzione riservata