La pace a colpi di selfie  Stavolta l’Inter fa autografi
Jonathan Biabiany mentre firma l’autografo a un govanissimo tifoso

La pace a colpi di selfie

Stavolta l’Inter fa autografi

Appiano GentileDopo la delusione di venerdì ieri i tifosi nerazzurri sono tornati a sorridere. «Finalmente, si sono concessi». Super Icardi in testa

Tra tifosi e calciatori scoppia la pace di Appiano Gentile, a colpi di selfie. Ieri mattina, sei giocatori dell’Inter tra gli undici presenti al raduno di Appiano Gentile finalmente si sono fatti avvicinare dai tifosi al termine dell’allenamento, qualcuno perfino all’inizio di prima mattina. Dopo la delusione cocente almeno quanto il sole del venerdì, una giornata di luglio interamente spesa a 35 gradi solo per vedere i loro eroi dello sport, i tifosi sono riusciti a farsi firmare ogni genere si accessorio e a scattarsi foto con alcuni calciatori.

«Ho provato a tornare»

«Ieri siamo andati via delusi, è stata una giornata negativa per tutti», racconta Piero Fillippazzo, di Fino Mornasco, uno dei tifosi imperterriti. Ieri ha voluto tornare nonostante venerdì si sia sentito ignorato: oggi seguirà la squadra al ritiro di Brunico. «Ho provato a tornare e questa volta si sono fermati con la macchina - afferma - Secondo me hanno recepito che l’atteggiamento di venerdì non era stato gradito. All’inizio me la sono presa con Vidic perché anche sabato è passato con finestrino abbassato e non ha neanche firmato un autografo, si vede proprio che ormai se ne va. Santon è stato il più simpatico. Pensavamo non ci fosse invece è uscito e si è fermato. Gli ho detto che mi arrabbiavo se andava via senza salutarci come venerdì e lui ha sorriso, poi ha parlato con tutti».

LEGGETE l’ampio servizio su LA PROVINCIA di DOMENICA 5 luglio 2015


© RIPRODUZIONE RISERVATA