La piscina pesa sull’ospedale  Ma i posteggi saranno gratis
I posteggi a pagamento nel piazzale dell’ospedale, in via Caduti di Nassiriya (Foto by archivio)

La piscina pesa sull’ospedale

Ma i posteggi saranno gratis

Saltato l’appalto ai veronesi, i debiti rimangono su Canturina servizi

La giunta pensa però di togliere lo stesso il balzello in via Caduti di Nassiriya

Tutti i canturini, compresi quelli che non sanno nuotare, si auguravano che l’affidamento della piscina andasse a buon fine, perché questo avrebbe significato veder tornare gratuiti i posteggi accanto all’ospedale.

Oggi l’impianto resta affidato a Canturina Servizi, ma la notizia positiva potrebbe venire confermata ugualmente dalla giunta, che affronterà il tema oggi nella prima riunione dell’esecutivo per il 2015.

Nei mesi scorsi, quando si era concretizzata l’ipotesi che la società Sport Management spa con sede a Verona, che aveva depositato la propria proposta in municipio, potesse subentrare alla società partecipata al 100% dal Comune nella gestione dell’impianto di via Papa Giovanni XXIII, si era fatta avanti anche questa prospettiva.

La scelta di dipingere di blu le strisce dei posteggi di via Caduti di Nassiriya, nell’estate nel 2013, era infatti era stata presa per cercare di far quadrare i conti della piscina. E alle tante, tantissime critiche fioccate contro l’amministrazione per il provvedimento, questa aveva sempre risposto che le alternative erano due, o sopportare il balzello o veder chiudere la struttura, che perde oltre 300mila euro l’anno, mille euro al giorno.

Già nei mesi successivi all’applicazione si era proceduto con un aggiustamento, passando a una tariffa unica di 1 euro al giorno – e non più 1,50 – dopo la mezz’ora gratuita. Ma anche così buona parte dei canturini aveva mal digerito di dover mettere mano al borsellino, e in tanti si sono ritrovati con una multa sul parabrezza per aver cercato scampo al pagamento sul vicino posteggio riservato i mezzi pesanti.

«Come avevo detto – conferma il sindaco Claudio Bizzozero – nel momento in cui la piscina non fosse più pesata sul bilancio di Canturina Servizi avremmo potuto far tornare gratuito il posteggio. E oggi è di pertinenza del bilancio del Comune».

La questione approderà oggi in giunta, ma l’intendimento politico è chiaro: «Ci dovremo confrontare al nostro interno – conferma il sindaco – ma per quanto mi riguarda potremo procedere come avevamo annunciato». Nessuna illusione, però, il blu dei parcheggi in centro non si stingerà e resterà tale: «Ovviamente – prosegue – è una decisione che riguarda solo il parcheggio dell’ospedale, perché la scelta di istituire il pagamento era stata dovuta dalla volontà di garantire un sostegno economico alla piscina. In tutti gli altri casi i posteggi a pagamento rientrano in una revisione e razionalizzazione della sosta inserita nel più ampio progetto del piano urbano del traffico ».


© RIPRODUZIONE RISERVATA