Mercoledì 18 Dicembre 2013

La Regione non finanzia le rette

Disabili senza casa da due anni

A gennaio in via Monte Grappa apre la nuova residenza per gravi disabilità. Il consorzio “Impegno sociale” non vuole più aspettare, con l’anno nuove aprirà le porte di una struttura completata nel 2011, ma che è da due anni ferma in attesa di buone nuove dalla Regione.

Il sindaco di Cassina Rizzardi Paolo De Cecchi spiega: «Il progetto è del 2008 e la costruzione è stata ultimata verso la fine del 2011. Sono tempi assai rapidi per una opera pubblica. Ma da due anni stiamo attendendo l’accreditamento regionale, ovvero i finanziamenti pubblici per ogni ospite. Altrimenti le famiglie dovranno sostenere tutta la spesa del soggiorno».

Oltre ai 20 posti letto saranno aggiunte due utenze per bambini con gravi disabilità. Per l’edificazione Impegno sociale ha ricevuto un finanziamento dalla Fondazione Cariplo di un milione di euro, la restante cifra, due milioni e mezzo, è stata interamente finanziata dai comuni afferenti al consorzio con un mutuo a tasso agevolato a scadenza ventennale.

I comuni coinvolti sono: Albese con Cassano, Cadorago, Casnate con Bernate, Cassina Rizzardi, Cavallasca, Fino Mornasco, Grandate, Guanzate, Montano Lucino, Senna Comasco, Vertemate con Minoprio, Cirimido, Fenegrò, San Fermo della Battaglia.

Il sindaco di Montano, Maria Angela Capuccino,è presidente del consorzio e spiega: «Abbiamo la fila di richieste fuori dalla porta, in particolare pensiamo alle famiglie i cui genitori stanno invecchiando e non riescono più a farsi carico di ragazzi, ormai uomini, disabili. Ma dobbiamo dare a loro certezze sui costi, per questo speriamo Regione contrattualizzi presto la situazione».

Si apre comunque, anche perché se l’attesa si prolungasse la struttura rischierebbe di diventare fatiscente»

© riproduzione riservata