Lunedì 04 Maggio 2009

La tangenziale toglie la casa
ai promessi sposi

GRANDATE - Prossimi sposi sfrattati dalla tangenziale di Como: la loro casa è sul tracciato della nuova strada, e sarà abbattuta. Decisamente un brutto regalo di nozze per Carlo Aramini e la sua fidanzata, trasferitisi da un anno e mezzo nella palazzina gialla di via Monte Rosa, che dovrà essere demolita per far posto alla strada. Il suo nome è in cima alla lista delle proprietà da espropriare: una tegola caduta addosso a pochi mesi dal matrimonio, in programma ad agosto.
«Quando abbiamo rogitato, a ottobre 2007, nessuno ci aveva detto di questa tangenziale – spiega Aramini – Non capisco come abbiano potuto dare il permesso di costruire, visto che questa strada era già in progetto. Non riesco a pensare ad altro da quando, qualche giorno fa, ho saputo che la mia casa sarà abbattuta. Si prospetta l’inizio dei lavori nel marzo 2010, ma già ad agosto potrebbero scattare le prime procedure d’occupazione delle aree interessate dal cantiere. Non si sa quando dovremo andarcene, e a che condizioni. Se non mi permetteranno di poter acquistare un altro trilocale come questo non mi muovo; piuttosto mi chiudo in casa a oltranza».

m.schiani

© riproduzione riservata