Sabato 08 Febbraio 2014

La veglia per Luca

«Siamo tutti sgomenti»

Luca Selva

C’era tanta gente alla veglia organizzata nella chiesa di San Giovanni ieri sera per ricordare Luca Selva, il ragazzo di 18 anni morto giovedì pomeriggio in conseguenza delle ferite riportate nell’incidente di Blevio.

In silenzio ma con un autentico tumulto di interne emozioni, i presenti hanno seguito le parole di don Alberto Pini. Luca con il suo sorriso contagioso era capace di portare allegria anche nei momenti più difficili. Quella allegria che ieri sera ha lasciato il posto alla tristezza dei familiari di Luca, degli amici, dei molti presenti; una tristezza non priva di amare recriminazioni secondo cui «è assurdo morire in questo modo», ma anche arricchita da alcuni dei tanti bei momenti dei quali Luca è stato protagonista come, questo il ricordo del sindaco di Torno, Giovanni Sala, «la festa dei diciottenni che, lo scorso dicembre, lo aveva visto allegro come sempre e protagonista insieme ai suoi coetanei di una bella giornata».

Resta intanto da stabilire la data del funerale, che verrà celebrato dopo la probabile autopsia. In procura è stato aperto il fascicolo per omicidio colposo per stabilire le responsabilità di Matteo Dallari, 33 anni, che alla guida della sua Alfa Romeo ha investito la moto del ragazzo

© riproduzione riservata