Le aziende allagate Mantero:«Lavoro a rischio»
1 Un’operaia della tessitura al lavoro2 l’esterno dell’azienda3 Moritz Mantero

Le aziende allagate
Mantero:«Lavoro a rischio»

Grandate: «L’acqua arriva ai nostri piedi, abbiamo paura»

«Il livello delle falde ha raggiunto i nostri piedi, abbiamo paura».

Parla Mortiz Mantero, decano degli imprenditori tessili, anche la grande stamperia di Grandate infatti è a rischio allagamento, tutti i piani interrati sono già sott’acqua. Un allarme che coinvolge tutta la piana a sud di Como.

«Siamo circondati da fontanelle - racconta Mantero - Sgorgano dai pavimenti dei piani sotterranei. Il deposito con i quadri, con gli strumenti e le attrezzature è sotto il livello dell’acqua. Il timore maggiore è per la cabina elettrica, saltasse quella non potremmo più lavorare. Stiamo pompando continuamente l’acqua e monitorando la situazione, ma occorre trovare una soluzione valida e rapida, oppure tutto il territorio verrà prima bloccato e poi allagato». Sono decine le aziende che combattono contro l’innalzamento della falda acquifera, tante sono già ferme, altre stanno asciugando in fretta magazzini e scantinati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA