Le “zie” vanno in pensione

E Asso perde la sua trattoria

Dopo quarant’anni in cucina “Giusy” e “Marie” Tacchini lasciano i clienti dell’Al Lambro

Le “zie” vanno in pensione E Asso perde la sua trattoria
“Giusy” e “Marie” Tacchini davanti alla porta della trattoria “Al lambro” di Asso
(Foto di foto Bartesaghi)

Ad Asso per tutti erano “Le zie” per quella familiarità che avevano saputo creare nella loro trattoria “Al Lambro”, poco sotto il municipio.

Loro fanno parte della storia della ristorazione locale con diverse strutture gestite nell’area, ma dalla piccola Valbrona le loro competenze sono arrivate lontano, fino al cinque stelle dell’Hotel Villa Serbelloni a Bellagio.

Da oltre quarant’anni, Giuseppina “Giusy” e Angela Maria “Marie” Tacchini sono dietro un bancone a servire in sala o impegnate in cucina. Due sorelle che hanno preparato dei piatti a diverse generazioni e ora vanno in pensione.

A 59 anni “Marie” e 57 “Giusy” hanno deciso di appendere la padella al chiodo: Marie si godrà la pensione, mentre Giusy per due anni lavorerà ancora alla caffetteria del Villa Serbelloni a Bellagio.

«L’intenzione era di proseguire ancora per un paio d’anni, il contratto di gestione scadeva infatti nel 2017, però purtroppo mia sorella ha qualche problema muscolare e abbiamo preferito chiudere con un paio d’anni d’anticipo - spiega Giuseppina Tacchini - C’è dispiaciuto molto soprattutto per i clienti che ormai erano affezionati, erano degli amici. Marie ha raggiunto l’età della pensione, mentre io farò ancora un paio d’anni a Bellagio».

LEGGETE l’ampio servizio

su LA PROVINCIA di MARTEDÌ 30 dicembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}