L’Isis arruola anche a Como Contattato un ragazzo italo-tunisino

L’Isis arruola anche a Como
Contattato un ragazzo italo-tunisino

Giovane di Cermenate, minorenne all’epoca dei fatti, studente di un istituto superiore di Como, è stato sottoposto a sorveglianza speciale e non potrà espatriare

Un giovane italo-tunisino di Cermenate , ’agganciato’ da alcuni degli uomini arrestati dalla Polizia nell’operazione coordinata dalla Procura di Brescia contro una cellula di estremisti islamici, è stato sottoposto al regime di sorveglianza speciale di Polizia, introdotto dal nuovo decreto antiterrorismo, e gli sono stati sospesi i documenti per l’espatrio.

Il ragazzo, che frequenta una scuola superiore di Como, era minorenne quando è stato individuato attraverso internet dai due albanesi arrestati oggi. All’inizio il giovane era titubante tanto che l’uomo arrestato in Albania è venuto appositamente a Como per convincerlo ad aderire allo Stato Islamico Isis.

Il


© RIPRODUZIONE RISERVATA