Giovedì 05 Giugno 2014

Locate, operazione antidroga

In manette i ras dello spaccio

Le indagini dei carabinieri sono durate otto mesi

Mounir Obbadi, 32 anni, di nazionalità marocchina e senza fissa dimora, era considerato il re dello spaccio nei boschi di Locate Varesino.

Insieme al braccio destro, il connazionale Mohamed Seifennasr, 26anni, residente a Gorla Minore (Varese), avrebbe gestito un giro di una cinquantina di clienti al giorno nella famigerata zona della “Macchina bruciata”.

LEGGETE l’ampio servizio

su LA PROVINCIA di GIOVEDÌ 5 giugno 2014

© riproduzione riservata