Domenica 08 Dicembre 2013

Lotta fra cani in una villa

Rottweiler sbrana bastardina

Il cartello sulla recinzione della casa: un rottweiler ha aggredito una bastardina
(Foto by butti/pozzoni)

Una bastardina è stata aggredita e uccisa nei giorni scorsi da una femmina di rottweiler, che è stata poi soppressa, all’interno del giardino della villa dove entrambe vivevano, da anni, insieme con un altro rottweiler e a un bulldog.

È successo nell’abitazione della famiglia Arrigoni, all’incrocio tra via Montano e via Mazzini, dove c’è la nuova piccola rotonda che fa parlare di sè perché ogni tanto qualche camion, girando, causa danni alle recinzioni.

Insieme a tre nuclei familiari, in quel giardino e in quella casa abitavano quattro cani: due rottweiler, una bastardina e un bulldog.

Gente abituata a trattare con i cani e che certo a quegli animali è profondamente legata. Accudire animali è una gioia ma anche una grande responsabilità che a volte spinge a fare delle scelte difficili e dolorose.

Lo sanno bene la signora Gabriella e suo figlio Alessandro che a distanza di giorni sono ancora in pena per quello che è accaduto ad Astrid, una meticcia, e a Kira, femmina di rottweiler.

Astrid, la cagnolina, una mattina è scesa in giardino, come abitualmente faceva, per fare il suo solito giro, ha girovagato fino ad avvicinarsi al grande recinto in cui gli Arrigoni custodivano i due rottweiler.

Era già successo diverse volte e non era mai accaduto nulla, mentre mercoledì scorso il caso ha voluto che il catenaccio del recinto interno, probabilmente inavvertitamente chiuso male la sera prima, cedesse e che Kira attaccasse Astrid, la bastardina, che ha avuto la peggio ed è morta.

Tutto è accaduto all’interno del giardino dove i cani vivono e nel quale mai nessuno avrebbe pensato che Astrid avrebbe potuto trovare la morte. Dramma nel dramma, il padrone di Kira dopo l’accaduto, ha deciso di sopprimere il rottweiler.

Un dettaglio fa riflettere molto su quanto anche per i cani ci possano essere reazioni sostanzialmente incomprensibili: la cagnolina Astrid quando era un cucciolo era stata accudita proprio da Kira, femmina rottweiler dominante.

Poi qualcosa nei rapporti fra i due cani era cambiato, e i padroni stavano ben attenti a non farli incontrare, proprio perché tra i due cani non c’era più l’amicizia di un tempo.

© riproduzione riservata