Lugano, Darwin Airline in bancarotta Aerei a terra, saltano 250 posti
L’aeroporto di Lugano

Lugano, Darwin Airline in bancarotta
Aerei a terra, saltano 250 posti

Fallimento per la compagnia aerea sulla quale si reggeva quasi interamente l’attività dell’aeroporto di Agno. Mancano garanzie economiche

La Darwin Airline non volerà più. La compagnia aerea elvetica (di proprietà del gruppo sloveno Adria Airways) sulla quale si reggeva di fatto l’attività dell’aeroporto di Lugano-Agno è infatti fallita. I posti di lavoro legati all’attività della compagnia sono circa 250 .

L’annuncio - riferisce il sito della Rsi - è stato dato martedì nel corso di un’assemblea del personale. Il Commissario Guido Turati ha annunciato la revoca della moratoria e il decreto di fallimento. Di conseguenza è stata avviata la procedura per bancarotta, visto che l’azienda non ha sbloccato le risorse necessarie per avviare il progetto di rilancio.

L’Ufficio federale dell’aviazione civile aveva sospeso provvisoriamente la licenza di volo alla compagnia lo scorso 28 novembre, per mancanza di garanzie economiche. Da allora, gli aerei sono rimasti fermi a terra.

Secondo Lorenzo Jelmini, sindacalista OCST, “la situazione era particolarmente difficile. Sono mesi che stiamo lavorando per cercare di salvare il salvabile. Questa è una di quelle notizie che non avrei mai voluto sentire e neppure dare. Una notizia che mette in difficoltà 250 persone. Ora la nostra attenzione è rivolta a loro e al loro futuro lavorativo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA