Lurago, caos Tari, rinviati i termini
Il sindaco Federico Bassani durante un consiglio comunale

Lurago, caos Tari, rinviati i termini

Già a febbraio non erano stato recapitati i moduli per il pagamento della vecchia Tarsu. Il sindaco: «L’anno prossimo usiamo il messo»

La nuova tassa rifiuti, la Tari, scade lunedì, ma i bollettini per i pagamenti in paese non li ha visti ancora nessuno. Il Comune corre ai ripari e informa i cittadini che il pagamento è prorogato al 30 novembre. Un situazione di caos, quindi, che si ripete esattamente a pochi mesi di distanza: a febbraio il Comune aveva dovuto prorogare i termini per il pagamento del saldo della vecchia Tarsu, perché anche allora i bollettini non erano arrivati per tempo nelle case delle famiglie luraghesi. Il sindaco Federico Bassani è arrabbiato: «Non è più ammissibile che si ripetano disagi del genere e non accetto, come spesso capita in queste occasioni, che i cittadini se la prendano con il Comune. Quando c’è da assumersi responsabilità lo faccio, ma in questo caso davvero il Comune subisce. Potevamo forse anche noi muoverci un po’ prima: non voglio criticare il lavoro degli altri; sicuramente però dal prossimo anno bisogna rivedere un po’ tutto perché non si ripetano situazioni simili».


© RIPRODUZIONE RISERVATA