Maestri del presepe  Convegno sul lago
Tremezzo mostra presepi (Foto by selva selva)

Maestri del presepe

Convegno sul lago

Arriveranno in 300 in Tremezzina Prima assoluta dell’Aiap per il territorio

Una prima assoluta per Tremezzina, per il lago e per l’intero territorio comasco. Per cinque giorni Tremezzina - dal 24 al 28 ottobre - sarà la capitale italiana di un’antica e nobile arte, quella portata avanti dai presepisti, che con estro e passione plasmano Natività uniche nel loro genere (alcune delle quali dall’alto valore culturale ed economico).

Convegno nazionale

Merito della locale sede dell’Aiap che riunirà nel Comune nato dalla fusione di Ossuccio, Lenno, Mezzegra e Tremezzo 300 presepisti da tutta Italia.

Il motivo? Il 49° convegno nazionale Aiap, associazione italiana amici del presepio, lo scorso anno ospitato dai Comuni foggiani di Candela, Sant’Agata di Puglia e Ascoli Satriano e che a Tremezzina avrà come tema dominante “La Cultura dell’Accoglienza”.

Un risultato importante quello conquistato dalla sede Aiap Tremezzina con il presidente Max Fraquelli ed il vice Luca De Ascentis (oltre a tutto l’infaticabile staff dell’Associazione) che va anche nella direzione di destagionalizzare l’offerta turistica - 300 posti (inizialmente ne erano stati riservati 250) sono andati rapidamente esauriti - di un territorio conosciuto e apprezzato in tutto il mondo.

Non mancheranno in questi cinque giorni alcune chicche. Citazione d’obbligo per il vescovo Oscar Cantoni - nato e cresciuto tra Lenno e Tremezzo - che sabato 27 ottobre chiuderà alle 18 nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo a Tremezzo i lavori del convegno. Sempre sabato dalle 13 - dopo l’apertura della mostra mercato alle scuole di Tremezzo - è in calendario il workshop di tecnica presepistica all’interno del quale è annunciata anche la presenza di Antonio Pigozzi e Nicolò Celegato. Antonio Pigozzi. emiliano di Gazzano di Villa Minozzo, iscritto all’Aiap dall’84, è un’autentica autorità nel campo presepistico.

Non mancherà anche un accenno alla storia con tappa a Giulino di Mezzegra. Infine, una “chicca”: mercoledì 14 - dopo cena - sarà inaugurata nella chiesa di San Bartolomeo a Tremezzo (di fronte all’imbarcadero) la mostra monografica dedicata a Guido Raccagni, uno dei maggiori interpreti dell’arte presepiale del nord Italia (scomparso nel 2017). Mostra aperta a tutti sino a domenica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA