Mandello, Gilardoni Raggi X  Il nuovo corso riparte da Philips
Il personale davanti ai cancelli dell’azienda

Mandello, Gilardoni Raggi X

Il nuovo corso riparte da Philips

Un positivo vertice con la multinazionale per rilanciare la produzione di strumenti medicali. Personale sospeso torna al lavoro e si parla di assunzioni

Si respira aria nuova alla Gilardoni Raggi X di Mandello. Dopo la decisione del Tribunale delle Imprese di Milano, che ha destituito la vecchia dirigenza e nominato commissario Marco Gilardoni, il figlio di Cristina Gilardoni, si è inaugurato un nuovo corso che dà già i primi frutti. La Società ha confermato, infatti, l’importante incontro, nella sede della stessa Gilardoni, con alcuni dirigenti della Philips. L’azienda mandellese ha così ripreso i contatti con uno dei suoi partner storici. Va ricordato, infatti, che negli ultimi vent’anni proprio la Gilardoni è stato il centro di ricerca e di sviluppo della Philips per quanto riguarda gli strumenti medicali.

Il rinnovato rapporto di collaborazione con la Philips conferma poi l’alta tecnologia prodotta alla Gilardoni ed il riconoscimento internazionale di una professionalità di alto profilo. In quest’ottica di ristrutturazione e rinnovamento sono anche confermati i possibili ritorni in azienda di alcune figure professionali che se ne erano andate nei mesi scorsi.

E ha desta clamore la notizia che a Cristina Gilardoni, sino a ieri la presidente dell’azienda, per due volte è stato impedito l’ingresso nello stabilimento. Protestare gridando «Sono io la padrona» insomma non è servito.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco


© RIPRODUZIONE RISERVATA