Marchisio e i soldi ai sodalizi  «Pronti a modificare i criteri»
Giovanni Marchisio

Marchisio e i soldi ai sodalizi

«Pronti a modificare i criteri»

Il sindaco di Mariano dopo le polemiche sugli aiuti del Comune

«I fondi sono erogati sulla base dei progetti presentati»

«I fondi sono erogati sulla base dei progetti presentati alla amministrazione e di cui deve essere rendicontato lo svolgimento e non sono legati all’attività ordinaria delle associazioni».

Il sindaco Giovanni Marchisio, anche a nome degli assessori Francesca Mercuri (con delega alla Partecipazione) e Simone Conti (Servizi sociali) interviene sulla delibera di fine anno che ha assegnato oltre 40.000 euro alle associazioni culturali, sportive e sociali di Mariano per l’anno 2014. Una delibera che ha creato qualche perplessità, soprattutto in relazione al divario tra le cifre richieste e quelle e assegnate. Con alcuni casi limite, come i 31,97 euro assegnati allo Skating fast.

«Non bisogna dimenticare che sull’ordinario di tutto l’anno le associazioni hanno l’uso gratuito o a tariffa agevolata di spazi, attrezzature, promozione degli eventi - ricorda il primo cittadino che poi sottolinea anche la rottura con il passato - L’anno scorso i contributi non li avevano nemmeno dati, perché non era stato approvato il bilancio»

Una situazione apprezzata anche dalle associazioni e dalle società, che in questo modo potranno recuperare parte delle spese sostenute per promuovere l’attività o per partecipare alle diverse competizioni.

Marchisio non entra però nel merito delle cifre e preferisce guardare al futuro. «Adesso c’e’ l’intenzione seria di rivedere criteri e modalità per l’assegnazione dei contributi - annuncia - in modo che permettano all’amministrazione comunale di integrare gli sforzi delle associazioni in maniera più efficace. Siamo consapevoli che Mariano vive anche grazie alla vitalità delle associazioni, che sono piene di grinta, di idee e di coinvolgimento di tante persone e del loro entusiasmo».n G.Ans.


© RIPRODUZIONE RISERVATA