Venerdì 30 Agosto 2013

Marianese investito a Cervia

Il pirata resta agli arresti

Sergio Pozzi

È stato convalidato l’arresto di Remi Jupin, il cameriere francese di 40 anni accusato di aver travolto Sergio Pozzi, marianese di 46 anni, mentre questi era in vacanza a Cervia (Ravenna).

Il giudice per le indagini preliminari ha disposto per lui i domiciliari, come aveva domandato la procura. Respinta invece la richiesta di un semplice obbligo di firma avanzata dall’avvocato difensore Silvia Fantin che contestava anche la flagranza dell’arresto perché avvenuto dodici ore dopo il fatto.

A bordo di un’Audi TT, lunedì notte Jupin aveva travolto Pozzi provocandogli serie ferite al volto, al fegato, alla milza e ai reni. Poi se ne era andato senza prestare soccorso, ma era stato comunque rintracciato dai carabinieri. Ora il pirata dovrà rispondere di omissione di soccorso e lesioni gravissime.

Intanto in Facebook prosegue il tam tam dei sostenitori di Sergio. Sul profilo del Frà Pappina Ristorantino si moltiplicano gli incoraggiamenti che gli amici rivolgono allo sfortunato marianese.

© riproduzione riservata