Domenica 26 Ottobre 2014

Mariano, l’autogol del calcio

«Anni di inutili promesse»

L’interno del centro sportivo di via Santa Caterina da Siena
(Foto by Bartesaghi)

«Un’occasione persa per la città». In estrema sintesi, è questo il commento dei referenti delle tre società sportive di calcio (Mariano, Xenia e Virtus) che si sono visti nuovamente sfumare davanti agli occhi la possibilità di avere nuovi campi dove far giocare i loro ragazzi.

Tra delusione e speranza

Delusione, sconforto, amarezza, ma anche speranza: sono questi i sentimenti che emergono il giorno dopo la notizia della rescissione del contratto con il Comune da parte della Mps, la società che avrebbe dovuto costruire i nuovi campi in erba sintetica in via Santa Caterina da Siena.

E adesso, dopo due anni di promesse e trattative che, almeno per il momento, non hanno portato a nulla, monta la rabbia perché i sodalizi, per consentire agli atleti di allenarsi e giocare, chissà fino a quando saranno costretti a portare buona parte di loro in strutture di altri Comuni. Con tutti i disagi che ne derivano per le società e le famiglie.

«Della necessità di fare un nuovo campo al centro sportivo di via Santa Caterina ormai se ne discute almeno da sette anni - rammenta Carlo Giobbi numero uno del Mariano Calcio – ma il tempo è passato e nulla è stato fatto».

L’articolo completo con le opinioni delle società sportive di Mariano sul giornale in edicola.

© riproduzione riservata