Maturità a Mariano   17 non ammessi al Monnet
L’ingresso del Monnet (Foto by Archivio)

Maturità a Mariano

17 non ammessi al Monnet

Via libera agli altri 262. La quota di bocciati dell’istituto di via Santa Caterina quest’anno è pari al 6%. Il vicepreside: «Il numero è più alto che in passato». Un terzo dei respinti sono della classe 5A a indirizzo chimico

È stato un anno difficile per i ragazzi di quinta all’istituto Jean Monnet di Mariano. Ben 17 studenti, infatti, non sono stati ammessi alle prove di maturità, su un totale di 279 allievi. D’altronde, si sa che frequentare l’istituto di via Santa Caterina da Siena, uno dei più qualificati della provincia, non è certo una passeggiata di salute. Dall’altra parte, invece, festeggia chi ce l’ha fatta: sono 262 gli studenti ammessi all’esame di Stato. Tra di loro, spiccano i successi di due alunni che hanno ottenuto 25 crediti, il massimo possibile.

«È vero, quest’anno abbiamo avuto un maggior numero di non ammessi rispetto al passato - spiega il vicepreside Giuseppe Granata - È stata un’annata particolare: ognuna fa storia a sé. Stavolta, abbiamo avuto una scrematura prima della maturità».

La quota di bocciati, quindi, è pari al 6%: si tratta di una percentuale alta, ma non di un record in provincia: all’istituto Sant’Elia di Cantù, infatti, si sono registrati 15 non ammessi su 210 studenti, pari al 7%.

La particolarità del Monnet è che le bocciature si sono concentrate in poche classi. Il dato più eclatante sono i sei studenti non ammessi, su un totale di 24, nella quinta A dell’indirizzo chimico: un quarto della classe dovrà ripetere l’anno.

.


© RIPRODUZIONE RISERVATA