Maxi truffa con la valigetta

Scomparsi con 400mila euro

Modi cortesi, abiti eleganti, incontrano a Sant’Agostino gli emissari di una società che vende “bitcoin”. Concludono l’affare e scappano, lasciando alle vittime una valigetta piena di banconote con la scritta fac simile

Maxi truffa con la valigetta Scomparsi con 400mila euro
La truffa sarebbe avvenuta lunedì a pranzo in un ristorante di piazza Matteotti
(Foto di archivio)

Truffa da 400mila euro l’altro ieri in città, in un ristorante di piazza Matteotti generalmente molto frequentato dai turisti.

All’ora di pranzo un paio di soggetti dai modi cortesi e l’aspetto elegante si sono volatilizzati nel nulla dopo essere riusciti ad acquistare, con 400mila euro in banconote che più false non si può (pare che recassero addirittura la scritta “facsimile”), circa 320mila euro in “bitcoin”, un tipo di moneta virtuale in circolazione da una decina d’anni che è sì virtuale ma che ha un valore assolutamente reale (e basti, in questo senso, pensare che anche in Italia esistono bancomat appositi in grado di convertirla in euro). Le vittime del raggiro, che si sono rivolte alla polizia, sono gli emissari di una società bielorussa che si occupa della commercializzazione di questo tipo di moneta.

Il servizio su La Provincia di mercoledì 2 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}