Domenica 06 Ottobre 2013

Meningite fulminante

Muore bimba di 8 anni

I medici di Sondalo e di Bergamo hanno fatto il possibile, ma per la piccola non c’è stato niente da fare

Fino a venerdì sera Giulia Praoliniera una bambina di 8 anni che in paese descrivono vivace e allegra. Sabato pomeriggio non c’era più, strappata all’abbraccio della sua famiglia da una sospetta meningite fulminante che non le ha dato scampo.

La mattina a scuola, come sempre. Quest’anno Giulia era in terza, alle elementari del paese. Poi il pomeriggio a casa, nella frazione Piatta di Valdisotto, con la mamma e la sorellina, di un anno e mezzo.

Una giornata come tante: i compiti, i giochi, un po’ di tele. Solo in serata la bimba ha cominciato a non sentirsi bene. I classici sintomi dell’influenza: febbre e mal di testa. Niente di strano, visti i primi freddi realmente autunnali e le assenze per malattia che si registrano un po’ in tutte le scuole della provincia.

In breve però la bambina ha cominciato a stare male veramente, tanto che i genitori si sono rivolti ai medici. La sera stessa la bimba, che sembrava non reagire alle normali cure per l’influenza, è stata portata all’ospedale di Sondrio.

Da preoccupante, il quadro clinico è progressivamente diventato critico. Alle prime luci dell’alba sabato, passate da poco le 7.30, la giovanissima paziente è stata caricata su un’ambulanza portata all’ospedale di Bergamo, dotato di un centro all’avanguardia per questo tipo di malattie, dove pare si arrivata già in stato di coma.

Nel primo pomeriggio di sabato l’epilogo. Incredibile. Tragico. Sono stati proprio i medici che hanno lottato fino all’ultimo per strappare Giulia al suo destino a dare l’annuncio ai genitori: la piccola non ce l’aveva fatta. Da quando si era sentita poco bene erano passate poco più di 18 ore.

© riproduzione riservata