Domenica 27 Aprile 2014

Mezzegra, 300 in corteo

per ricordare Mussolini

Si è tenuto come ogni anno a Giulino la cerimonia di commermorazione per la morte di Mussolini e della Petacci, della quale domani ricorre il 69.mo anniversario

Trecento camicie nere, inquadrate quattro per quattro, hanno marciato sino cancello di Villa Belmonte dove da una parte c’è la croce con il nome del duce e dall’altra appare una immagine in abiti civili affiancata da quella della sua compagna, entrambi morti a Mezzegra il 28 aprile 1945.

Qui, presente il presidente dell’Unione combattenti e reduci della Repubblica sociale italiana Mario Nicollini che compirà i 102 anni il prossimo 15 agosto, termine dell’esecuzione del silenzio fuori ordinanza, per tre volte consecutive è stato chiamato a gran voce il «camerata Benito Mussolini» con saluto romano e corale risposta «presente».

Tutto si è svolto senza incidenti

Il servizio completo su La Provincia di lunedì

© riproduzione riservata