Mille foto in gara su Wiki
Il lago di Como batte tutti

Dedicato al Lario l’8% delle immagini di tutta Italia in lizza per il più grande concorso mondiale

Mille foto in gara su Wiki Il lago di Como batte tutti
Como dall’eremo di San Donato
(Foto di foto marimari52/Wikimedia Commons)

Il più grande concorso fotografico mondiale, Wiki Loves Monuments, si è concluso ieri e c’è già un vincitore: il lago di Como. Il numero di fotografie dedicate al territorio delle province di Como e Lecco supera, infatti, quello di qualsiasi altro distretto turistico italiano: ben 950, ovvero l’8,3% del totale nazionale (11.351 foto) e addirittura il 42,8% di quello lombardo (2218 scatti).

Merito del progetto “Wiki Loves Lake como - Borghi d’autore” che ha attirato l’attenzione degli abitanti (e anche di diversi turisti che hanno contribuito al risultato) sul concorso e sull’opportunità di promuovere il territorio attraverso i canali Wiki. Per il terzo anno l’associazione comasca Sentiero dei Sogni e Wikimedia Italia, con numerosi partner tra cui il nostro quotidiano, hanno promosso una sezione locale del concorso planetario con diverse iniziative collaterali, sostenuta anche da Camera di Commercio Como Lecco. «Il progresso nella partecipazione - sottolinea il presidente di Sentiero dei Sogni Pietro Berra - è stato notevole: 336 foto nel 2017, 560 nel 2018, 615 nel 2019 e quest’anno addirittura 335 in più del precedente. Se, come ha dimostrato una ricerca spagnola, la presenza capillare di un territorio sui canali wiki può portare un incremento del turismo del 9%, il risultato di oggi dovrebbe favorirne altri ancor più positivi».

In attesa del lungo lavoro della giuria e della premiazione, che si terrà il 9 dicembre nella Sala Bianca del Teatro Sociale, Marta Pigazzini e Stefano Dal Bo di Wikimedia Italia anticipano qualche altro dato. «Vi è stata una partecipazione ampia - sottolineano -: 67 utenti, di cui 48 si sono registrati a Wikimedia Commons appositamente per il concorso. E, quel che più conta, è cresciuta anche la qualità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}