Mercoledì 16 Luglio 2014

Mille persone ad Alserio

per salutare Peppino

Il corteo funebre per le vie di Alserio
(Foto by Bartesaghi)

La chiesa parrocchiale di San Clemente e l’adiacente sacrestia erano troppo piccole per contenere le mille persone che si sono radunate per l’ultimo saluto a Peppino Brambilla, 57 anni, morto dopo una lunga lotta contro un tumore.

L’uomo, titolare dell’Agricolo Verde, che da anni collabora nel campo del verde e dei servizi come lo sgombero della neve o al realizzazione di opere, come il recente parco giochi comunale, sia con il comune di Alserio che con i paesi limitrofi, è stato da tutti ricordato per il suo impegno, per lo spirito di servizio e per le tante opere di volontariato in cui si è prodigato negli anni.

Fu tra i fondatori della Protezione civile intercomunale di Abavila e Alserio che, presente, in forze, ha voluto scortare il feretro dall’abitazione di via Roma alla parrocchia. La bara chiara di Peppino è stata portata in parrocchia a spalla dagli amici di Alserio. Prima ancora dell’inizio della messa la chiesa era gremita di persone.

A presiedere il rito il parroco, don Mario Conti, che in questi mesi di malattia ha seguito spiritualmente Peppino.

Il primo pensiero del parroco è andato alla moglie Cinzia, ai figli Lorena e Tommaso e alla mamma Giannina: «Per Peppino al primo posto era la famiglia: per lui voleva dire prima di tutto Cinzia con la quali ha condiviso anni di amore; poi venivano Lorena e Tommaso e il desiderio di vederli sistemati – ha ricordato il parroco – Un pensiero poi va alla mamma Giannina, alla sorella Wilma e a tutti i familiari».

Don Mario ha poi voluto esprimere un ringraziamento per tutto quello che l’uomo ha fatto: “Siamo qui così numerosi per rendere grazie a Dio del grande e prezioso dono che Peppino è stato per la sua famiglia e per tutti noi. Tutta Alserio oggi lo ringrazia e la gratitudine si estende anche oltre il nostro paese in tutti quei luoghi dove il nostro Peppino ha lasciato il suo segno e il suo ricordo».

Per onorarlo erano presenti con il gonfalone comunale il sindaco alseriese, Stefano Colzani col vicesindaco, Alessandra Scanziani, molti membri del consiglio comunale e il sindaco di Albavilla, Giuliana Castelnuovo, col vicesindaco e membro della Protezione civile, Roberto Ballabio. Tra la folla anche l’ex sindaco di Anzano del Parco, Ferdinando Mazara, e l’assessore di Inverigo, Alberto Bartesaghi.

© riproduzione riservata