NIZZA: CAMION SULLA FOLLA

UN ATTENTATO, ALMENO 60 MORTI

L’automezzo lanciato sulla Promenade des Anglais, sul lungomare affollato dopo la festa del 14 luglio. Ucciso uno degli autisti, l’altro sarebbe barricato con ostaggi. Il sindaco della città: restate nelle case

NIZZA: CAMION SULLA FOLLA UN ATTENTATO, ALMENO 60 MORTI
Il camion che ha travolto la folla

Un camion di grandi dimensioni e di colore bianco ha travolto la folla che si allontanava dopo i fuochi d’artificio dei festeggiamenti per il 14 luglio a Nizza, nel sud della Francia, lungo la nota Promenade des Anglais, sul lungomare.

Secondo la procura i morti sarebbero 60 e i feriti un centinaio. Il conducente del camion è morto, rende noto la tv Bfm, citata da Le Figaro. Un complice sarebbe in fuga e forse si sarebbe barricato con ostaggi in un locale.

Scene di panico. Un testimone sul posto dice di avere visto almeno 13 persone a terra e racconta che il camion ha proseguito nella corsa per almeno 300 metri. Decine di persone sono fuggite nel panico. “Quindici corpi sono coperti con dei teli blu”, racconta il testimone.

Una testimone, a Sky Tg24, ha parlato di raffiche di mitra esplose dopo che il camion, ad altissima velocità, è piombato sul pubblico, anche in spiaggia. La testimone ha detto di avere sentito gli spari dalla sua casa, che si trova a circa 50 metri dal luogo dell’accaduto. In centro c’erano tantissime persone: “Abbiamo sentito gli spari..

Sui social video di gente in fuga. Le immagini atroci della folla che fugge terrorizzata dal lungomare di Nizza stanno facendo il giro dei social. Negli terribili attimi in cui un camion si è scagliato sulla gente assiepata sul lungomare per guardare i fuochi d’artificio per la festa nazionale del 14 luglio, decine e decine di persone hanno iniziato a correre terrorizzate.

Il presidente francese, François Hollande, ha lasciato Avignone per rientrare d’urgenza a Parigi dopo le notizie provenienti da Nizza. Hollande è atteso presso la cellula di crisi del ministero dell’Interno alla Place Beauvau.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}