Nomadi con i tubi sottobraccio

Sul web torna la psicosi dei furti

Una fotografia su facebook finisce per alimentare sospetti e avversione. E Olgiate vuole smantellare gli insediamenti

Nomadi con i tubi sottobraccio Sul web torna la psicosi dei furti

Basta una foto su Facebook di tre persone con un atteggiamento strano e alcuni tubi sotto braccio per alimentare la psicosi dei furti che nell’Olgiatese sono all’ordine del giorno.

La fotografia ha scatenato una serie di considerazioni sulla presenza, ormai diventata quasi stabile, di ricoveri di fortuna in un campo in via Marconi, dove pernottano romeni di etnia rom che vivono di espedienti; spesso sono gli stessi che poi chiedono l’elemosina fuori dai supermercati. E così si allarga la pressione per far smantellare gli insediamenti abusivi che sono in zona anche se l’assessore avverte che, riguardanti in molti casi cittadini romeni e quindi comunitari, l’allontanamento è una faccenda più complicata.

le ordinanze però non sembrano scoraggiare i questuanti che stazionano davanti i centri commerciali.

Il servizio su La Provincia in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA