«Non abbiamo soldi per le strade rotte»  Bilancio all’osso, l’allarme di Fino
Il ghiaccio invernale non ha fatto bene alle strade di Fino Mornasco

«Non abbiamo soldi per le strade rotte»

Bilancio all’osso, l’allarme di Fino

L’assessore Cairoli conferma: ci sono soltanto le risorse per la manutenzione. Una spesa di 1.500 euro per il catrame, 9.900 destinati agli impianti semaforici

Manutenzione delle strade, il budget è basso. «Continuiamo a rattoppare senza poter fare interventi seri». Queste sono le parole dello stesso assessore ai Lavori pubblici di Fino Mornasco Gianantonio Cairoli dopo che la giunta, all’inizio del mese, ha stanziato le risorse per tutte le manutenzioni necessarie per il 2015.

Il capitolo di certo più in sofferenza è proprio quello dedicato alle strade, per tutto l’anno in corso l’amministrazione ha messo sul piatto 21.720 euro, un conto da pagare alla ditta Guerini di Legnano.

È una cifra difficile da paragonare a quanto si spendeva per le asfaltature nel periodo pre-crisi. Basti pensare ai buchi e ai crateri su strade come via Livescia, oppure alle pezze su via Guanzasca andando verso via Scirimida.

Con il freddo e il ghiaccio, però, è scontato che qualche voragine si aprirà prima della fine dell’anno lungo le carreggiate finesi, così, per rimediare il rimediabile, l’amministrazione comunale ha anche stanziato 1.491,45 euro per l’acquisto del catrame, da saldare all’impresa Foti di Bulgarograsso.

LEGGETE l’ampio servizio

su LA PROVINCIA di MERCOLEDÌ 15 aprile 2015


© RIPRODUZIONE RISERVATA